Il modello di colore CMYK

Una macchina da stampa utilizza un modello di colore CMYK, nel quale tre colori di inchiostro trasparente (ciano — C, magenta — M e giallo — Y) vengono combinati con il nero (noto come K e indicante il "colore chiave") in diverse quantità per generare colori differenti. Gli inchiostri CMYK filtrano la luce bianca che viene riflessa dalla carta e sottraggono dallo spettro parte del rosso, del verde e del blu. Ciò che rimane è il colore percepito.

In teoria, mescolando ciano puro, magenta e pigmenti di giallo si dovrebbero assorbire tutti i colori e ottenere il nero. Tuttavia, dal momento che tutti gli inchiostri per stampa contengono impurità, questi tre inchiostri producono un marrone molto scuro e devono essere mescolati a inchiostro nero per produrre il nero assoluto. La combinazione di questi inchiostri per riprodurre colori è definita stampa in quadricromia.



Figure 1. Teoricamente, la combinazione di colori ciano, magenta e giallo produce un nero perfetto; in pratica, è necessario aggiungere il colore nero.